Translate

Monday, July 13, 2015

New Funding Initiative Raises International Appeal for Film Production in Rome

Announced by President Zingaretti at the presentation of MIA, the new International Audiovisual Market, which will be held from 16 to 20 October during the Rome Film Festival. A new call for tenders worth €10 million, made possible by EU funds, to attract international film productions and encourage European co-productions, will be launched by the Lazio Region at the MIA, the International Audiovisual Market, which will be held from 16 to 20 October during the Rome Film Festival. It was announced by the President of the Region, Nicola Zingaretti, during the presentation, last Friday, of the revamped Roman Market: “With MIA we will see a significant improvement in quality. Too often in the past the system has been overly disjointed”, stated Zingaretti, announcing that a second call for tenders, worth €2 million, “will be aimed at investment in new technologies in production, to structurally reinforce companies”.

And it is exactly at a new system of synergies and collaboration between institutions and operators that MIA is aimed. The one-of-a-kind platform, that will bring together films, TV series, video games and documentaries (see news article), was spearheaded by Fondazione Cinema per RomaAnica, the Associazione Produttori televisivi (Apt) and Doc/it, backed by the Ministry for Economic Development, and promoted by the Italian Ministry of Cultural Heritage and Activities and Tourism, with the cooperation of the Roma Lazio Film Commission. Guiding the Market, which will be held in the original Roman location of the Baths of Diocletian and the nearby Hotel Boscolo Exedra, will be thirty-nine-year-old Lucia Milazzotto, who used to be Manager of the New Cinema Network, the co-production market of the Rome Film Festival: “MIA is an extraordinary collective operation that channels exceptional expertise for reaching ambitious objectives, above all the internationalisation of the Italian audiovisual industry as a whole so that it once again holds sway on the global stage”.

“The film sector is an industrial sector to all intents and purposes, so we are investing with conviction in making it international”, confirmed Carlo Calenda, the Italian Vice Minister for Economic Development who is funding the market with one and a half million euros (another €440 thousand is being put up by the associates of the Fondazione, including the Lazio Region, the Istituto Luce - Cinecittà and Rome the Capital). “This is why the Ministry for Economic Development, as part of a three-year initiative, has already put up funding for next year, and in October the funding for the third year will be set”. Andrea Occhipinti, the President of distributor association ANICA, also supported the extraordinary cooperative spirit of the MIA: “It will be a space in which to plan, develop and co-produce but also to raise awareness of and sell what we have already produced. We decided to hold the market in Rome because Venice, due to when it is held, is in direct competition with Toronto. But events linked to the MIA will also be held at Venice, as at other film festivals”.


In italiano...

Regione Lazio: in arrivo bando da 10 M€ per le coproduzioni europee

Lo ha annunciato il presidente Zingaretti alla presentazione di MIA, il nuovo Mercato Internazionale dell'Audiovisivo che si terrà dal 16 al 20 ottobre durante la Festa del Cinema di Roma.
 
Un nuovo bando da 10 milioni di euro, finanziato con fondi Ue, per attrarre produzioni cinematografiche internazionali e favorire le coproduzioni europee, sarà lanciato dalla Regione Lazio al MIA, il Mercato Internazionale dell'Audiovisivo che si terrà dal 16 al 20 ottobre nel corso della Festa del Cinema di Roma. Ad annunciarlo è stato il presidente della Regione Nicola Zingaretti nel corso della presentazione, venerdì scorso, del rinnovato Mercato romano: “Con MIA faremo un importante salto di qualità, troppo spesso in passato il sistema ha peccato di disarticolazione”, ha affermato Zingaretti, anticipando anche che un secondo bando, da 2 milioni di euro, “sarà finalizzato all’investimento sulle nuove tecnologie nei sistemi di produzione, mirato al rafforzamento strutturale delle imprese”.
 
Ed è proprio ad un nuovo sistema di sinergie e di collaborazione tra istituzioni e operatori che punta il MIA, una piattaforma unica in cui confluiranno film, serie tv, videogiochi e documentari (leggi la news), voluta da Fondazione Cinema per Roma, Anica, l'Associazione Produttori televisivi (Apt) e Doc/it, sostenuta dal Ministero dello Sviluppo Economico, promossa dal MIBACT, e con la collaborazione della Roma Lazio Film Commission. A guidare il Mercato, le cui attività si terranno tra l’inedita location romana del complesso delle Terme di Diocleziano e il vicino Hotel Boscolo Exedra, sarà la trentanovenne Lucia Milazzotto, già responsabile in passato di New Cinema Network, il mercato di coproduzione del Festival di Roma: “MIA è una straordinaria operazione collettiva che convoglia eccezionali competenze per il raggiungimento di obiettivi ambiziosi, primo fra tutti l’internazionalizzazione dell’intera industria italiana dell’audiovisivo affinché possa tornare ad affermarsi a livello globale”.

“Il cinema è un settore industriale a tutti gli effetti, per questo investiamo con convinzione a favore della sua internazionalizzazione”, ha confermato Carlo Calenda, vice ministro dello Sviluppo Economico che finanzia il Mercato con un milione e mezzo di euro (altri 440 mila euro provengono dai soci della Fondazione, tra cui Regione Lazio, Istituto Luce - Cinecittà e Roma Capitale). “Per questo il MISE, nell'ambito di un intervento triennale, ha già finanziato il contributo per il prossimo anno e a ottobre sarà fissato anche quello per il terzo”. A sostenere lo straordinario spirito cooperativo del MIA, anche Andrea Occhipinti, presidente dei distributori dell'Anica: “Sarà uno spazio per pianificare, sviluppare e coprodurre ma anche far conoscere e vendere ciò che abbiamo già prodotto. Per il mercato si è deciso di puntare su Roma perché Venezia, per una questione di date, è in competizione diretta con Toronto. Ma anche a Venezia, così come in altri festival, ci saranno eventi legati al MIA”.

-Reported by 

No comments:

Post a Comment

Note: Only a member of this blog may post a comment.